St. Martin School

La giacomogiacomo si sposta nella baraccopoli di Huruma, dall’altra parte della città rispetto al “quartiere” di Ongata Rongai.

Quì collabora con i preti comboniani della parrocchia di Korogocho, un’altra periferia limitrofa, dove padre Zanotelli ha vissuto per più di 10 anni. Collabora per costruire una scuola dell’infanzia, assente o comunque fatiscente in questa area della periferia di Nairobi.

Con le mani dei suoi volontari si è impegnata in prima linea nella costruzione, sia da un punto di vista manuale appunto, che economico.

A differenza della scuola a Ongata Rongai, gestita da un ordine di suore all’interno dello stesso compoud, la scuola di St. Martin si trova nel cuore della periferia, circondata da baracche e discariche, ed è quindi molto più complesso seguirne gli sviluppi, e il mantenimento.