La scuola Fatima Catholic Nursery fu fondata nel 1983 da un gruppo di missionari italiani chiamato “Fatima group”. Si riconosce il prezioso contributo di Padre Domenico Pozzi, Suor Anna Bonadelli e Suor Alma Bisagni.

La scuola venne fondata come asilo. Il gruppo si occupò del sostentamento economico e manageriale per tutto il primo periodo, riuscendo nello sviluppo di una struttura funzionale ed efficiente.

Nel 1998, la gestione completa, anche finanziaria, passò nella mani della Congregazione Evangelizing Sisters of Mary (EMS).

OBIETTIVI

  • Inizialmente la scuola si occupava di garantire un pasto al giorno ai bambini malnutriti dell’adiacente baraccopoli di Kware. Per i pasti si attingeva alla dispensa dell’asilo, gestita dallo stesso gruppo missionario Fatima.
  • Un altro compito della scuola, era quello di monitorare le condizioni e l’andamento sanitario dei bambini che la frequentavano. Si registrava il peso degli alunni ogni mattina e ogni mese si stilava un resoconto medico personalizzato.
  • Nel 1985 nel curriculum scolastico fu inserito il Pre-School Syllabus e l’educazione alla prima infanzia. Per Pre-School Syllabus si intendono degli obbiettivi minimi accademici che l’asilo, in quanto struttura scolastica, era tenuta a soddisfare. Così la scuola, oltre continuare a monitorare la nutrizione degli alunni, si concentrò e impegnò nel raggiungimento di un’eccellenza accademica, garantendo classi, lezioni e insegnamenti. Si riconobbe che la diversità, in quel frangente, fu un vantaggio che rafforzò lo scopo ultimo dell’educazione: annullare qualsiasi tipo di discriminazione. Infatti, oltre ai bambini segnalati dal gruppo missionario Fatima, si decise di aprire le porte anche ad altri alunni indipendentemente dal loro background o status sociale.
  • Adesso la scuola ospita bambini con gravi situazioni economiche, che provengono da diverse baraccopoli periferiche all’asilo.

In questo momento la scuola sta trovando grosse difficoltà nel gestire la sempre maggiore richiesta d’ iscrizioni, e nel mantenere la struttura. La congregazione delle Evangelizing Sisters of Mary, si sta quindi scontrando con la sfida di garantire un’educazione a bambini che non se la posso permettere, poiché le loro famiglie spesso non sono economicamente autosufficienti. I genitori non riescono a coprire le spese essenziali, come uniformi, tasse e materiali scolastici. Chi gestisce la scuola, insieme agli insegnati, vive la frustrazione quotidiana di non riuscire a garantire l’educazione a questi bambini: un diritto innato e fondamentale. Molti e sempre di più sono i bambini che hanno bisogno di una copertura economica completa, ma la scuola non ha i mezzi per aiutarli tutti.

Adesso, nell’anno 2018, l’asilo ospita solo 60 bambini dalle baraccopoli di Kware, Gataka, e quelle nel distretto di Ongata Rongai, ma almeno i tre quarti di questi, non sono in grado di pagare le loro tasse scolastiche.

L’asilo continua ogni giorno nella sua missione di garantire un’educazione d’eccellenza, con lo scopo ultimo di costruire delle fondamenta e coltivare lo sviluppo di ogni bambino accademicamente, socialmente, spiritualmente, emotivamente e fisicamente, in preparazione a una vita produttiva di successo in un mondo così complesso.

ATTIVITA’

  • Sviluppo della prima infanzia
  • Sostegno per uniformi scolastiche, tasse scolastiche, materiale didattico
  • Attività alimentari, sanitarie e ricreative

Sister Davita, Responsabile di progetto

SOSTIENI LA CAMPAGNA “FATIMA NURSERY”

La EMS, la congregazione di suore che noi da anni sosteniamo nei loro progetti, gestiscono sia l’asilo che la scuola superiore, strutture che si trovano entrambe all’interno del compound. Una volta che i bambini entrano alla scuola primaria pubblica, loro non li abbandonano. Tutti i pomeriggi hanno i bambini che vengono a fare i compiti, a fare merenda e altre attività. Dal momento che la scuola superiore non viene passata e/o garantita dallo Stato, le ESM ospitano i ragazzi pronti al liceo, nelle loro due strutture. Una è quella costruita e sostenuta da noi, dalla giacomogiacomo Onlus, e l’altra è una scuola più professionale, un’istituto, dedicato a ragazzi portati per materie e insegnamenti più pratici.

Paola,  Fondatrice