Giorno due

Giorno due

I miei Maestri
C’è un limite oltre il quale la parola si distrugge. E’ come se implodesse in se stessa. Perde funzione, valore, efficacia. E questo perché tocca e supera la punta di un difetto che non può permettersi: non essere abbastanza. Abbastanza per descrivere, per raccontare, per comunicare e

Read More
Giorno uno

Giorno uno

La pioggia non ci ferma
Oggi è stato il primo giorno di attività nella baraccopoli di Bangladesh.
La giornata è iniziata sul nostro fantastico pulmino e, dopo un viaggio costellato di buche (mai peggio di Roma), siamo arrivati. Ad aspettarci, una distesa di bambini. Appena ho messo piede fuori dal

Read More
Giorno zero

Giorno zero

La riscossa dei buoni sentimenti
Sembra di essere partiti da Nairobi solo ieri, invece è passato un anno. In questo luogo accade qualcosa di magico, che ferma il tempo, rallenta il meccanismo del giudizio e procura delle energie mai vissute.
Anche quest’anno un gruppo è partito. Raggiunto il compound delle

Read More
dieci – kumi

dieci – kumi

Ciao a tutti. Stasera ho avuto l’occasione di poter scrivere sul blog, così da raccontarvi qualcosa di me.Qui a Ongata, nella baraccopoli di Bangladesh, il pomeriggio ho prestato servizio disegnando con i bambini. L’attività del disegno è stata una novità, come tutte le altre, pensata, organizzata e programmata a Roma durante […]

Read More
nove – tisa

nove – tisa

“Cause I’ve started falling apart I’m not savoring life, I’ve forgotten how good it could be to feel alive!”
Questo è il ritornello della canzone che sto ascoltando mentre scrivo, ed è molto esplicativa del percorso personale che mi ha portato qui in Kenya più precisamente a Nairobi distretto Ongata

Read More
otto – nane

otto – nane

La nostra giornata è iniziata con una visita al Masai Market dove, mentre noi ci esercitavamo nell’arte della contrattazione, Paola e Guido facevano degli acquisti per approvigionare i futuri mercatini destinati alla raccolta fondi. Rientrati al compound speravamo di raggiungere presto i nostri bimbi a Bangladesh e siamo stati amaramente

Read More
sette – saba

sette – saba

Salve dalla combriccola della giacomogiacomo e intanto buon anno! 
Il nostro primo giorno dell’ anno è cominciato alle 5:30 (per chi é andato a dormire) e dopo una sana colazione, c’è Peter che ci aspetta fuori dalla Giacomo Hall, ma con un altro pullman! Visto che il
vecchio si è un po’

Read More
sei – sita

sei – sita

Ultimo giorno del 2017. Questo 31 dicembre è una parentesi, accuratamente incisa e pianificata, che si apre quando il nostro school bus parte diretto verso Kariobangi. Frammenti del mio cuore erano rimasti lì, quasi in attesa, quasi a custodire ciò che non potevo fare a chilometri di distanza.
Chi quest’

Read More
cinque – tano

cinque – tano

NELL’ORA COLORATA DEL GIORNO, STRETTI IN UN CERCHIO DI CUORI
È nell’ora più colorata del giorno che si decide di condividere, l’ora di un cielo che da azzurro si riempie di colori mentre il rumore sembra andarsene, lentamente, sotto le coperte, per essere sostituito dal canto dei grilli e

Read More
quattro – nne

quattro – nne

Giorno 4
Risveglio con le raglia dell’ asino, pesante ma entusiasmante perché segnava l’inizio di un nuovo giorno di servizio. Caffè con latte di mucca africana, ci ricarichiamo. Lodi e pronti a partire. Appena saliti sull’autobus, Paola ci presenta il ragazzo che le ha venduto le stoffe, un rifugiato politico del

Read More