Il 30 agosto 2006, a seguito di un tragico incidente, Giacomo muore all'età di 7 anni.                          
Quando il nostro amico Giulio Albanese, prete comboniano, ci ha parlato delle difficoltà di una scuola in Africa nel trovare i fondi per completare la costruzione, nel ricordo di Giacomo abbiamo deciso di aiutarlo iniziando una raccolta fondi.

Dopo non poche difficoltà e grazie al prezioso aiuto delle persone a noi vicine, siamo riusciti a portare a termine il progetto! E' così che nel maggio 2007 siamo partiti per incontrare le Evangelizing Sisters of Mary, la congregazione di suore africane che gestisce questa scuola, e parlare con loro del futuro di entrambi.

Dopo anni di progetti e altrettanti anni di campi di volontariato ormai questo rapporto è solido e maturo.
Il nostro obiettivo, attraverso l'aiuto dei Social Workers, è quello di creare un dialogo, un gemellaggio diretto, con le comunità locali, sconfiggendo le barriere culturali.

Per questo motivo operiamo direttamente all'interno delle baraccopoli, con le famiglie, con i ragazzi, con i bambini, immersi nella loro realtà quotidiana.

Ogni anno una delegazione della GGO parte nel periodo natalizio, per incontrare le Evangelizing Sisters e dedicare un tempo alla conoscenza e al servizio.

Contemporaneamente (e principalmente a Roma), portiamo avanti iniziative culturali e sociali per sostenere i nostri progetti e finanziare le attività quotidiane della comunità di Ongata Rongai.

This post is also available in: English (Inglese) Español (Spagnolo)