L’inizio… ma aspetto già domani!

Ci siamo incontrati per lungo tempo, ci siamo riuniti, ci siamo preparati, abbiamo abbondantemente cenato… e il tanto atteso viaggio a Nairobi è arrivato. Due valigie piene di cose personali ma anche tanti giochi da regalare ai bambini e materiale per le attività negli slum senza tralasciare qualche dolciume per i peccatucci di gola e il cenone di capodanno.
Ma il bagaglio più pesante non era nelle valigie. Il più pesante era carico di tante paure, ansie ed emozioni che ho condiviso con tutto il gruppo che, con tanta pazienza e affetto, mi ha aiutato ad affrontare la paura più grande: v
olare!

a54b273970f645ca695f39921be856bcUno scalo, tre decolli e pochissime ore di sonno sono stati solo il principio. All’arrivo a Nairobi ci attendevano sorridenti le carissime “Sisters”. E quel bagaglio tanto pesante  si è improvvisamente alleggerito. I colori, gli odori e l’ospitalità mi hanno avvolta e abbracciata.
Ma senza indugiare oltre, una breve colazione e una sciacquata alle facce addormentate ci hanno permesso di “atterrare” anche nel compound  delle Evangelizing Sisters of Mary.  Veloce visita alle varie strutture presenti e poi sistemazione nel nuovissimo dormitorio del quale saremo i primi ospiti.

Nel pomeriggio abbiamo avuto la prima traduzione reale della parola SLUM: bambini, adulti e volti sorridenti di Kware, a Ongata Rongai.

Fortunatamente tutte queste emozioni le abbiamo potute raccogliere e condividere in una messa molto commovente e durante la cena passata in allegria.

Mentre scrivo c’è chi gioca a carte, chi è già crollato ed io… io non vedo l’ora che sia già domani.

TUKO PAMOJA

Fiorella (di Bach)

7 Comments

  1. Maria Di Masi27 Dicembre 2015
    Rispondi
  2. Francesca Isgrò27 Dicembre 2015

    ❤️

    Rispondi
    1. Fio Rella30 Dicembre 2015

      Grazie ❤❤❤

      Rispondi
  3. Joska Bronze28 Dicembre 2015

    cool!

    Rispondi
  4. Maria Cristina Salvucci28 Dicembre 2015

    Vi seguiamo da qui con il cuore

    Rispondi
  5. Paola Lanini28 Dicembre 2015

    Non vi siete accorti che c’era un altro passeggero con voi…sono con voi con il cuore e con le preghiere e Dio sa quanto vorrei essere lì con voi….è bello leggervi ed è bello vedere le vostre foto…dateci notizie e nel frattempo abbracciatemi forte le sisters. Laban e Fides…un abbraccio a tutti e TUKO PAMOJA!

    Rispondi
  6. Roberto Marocco28 Dicembre 2015

    Un abbraccio a tutta la spedizione, siete grandi.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top